Il metodo "Transurfing" di Vadim Zeland in pillole



Di Nicola Saltarelli
PILLOLA N° 1
Non devi creare il tuo mondo ideale, non devi trovare la soluzione al tuo problema… tutto esiste già! Le infinite possibilità della realtà sono state create da tempo immemore ed esisteranno sempre. 


Se vuoi, semplicemente, puoi scegliere il tuo mondo ideale, tutto qua!
PILLOLA N° 2
Nella sua multiformità la Vita non conosce confini! La proprietà fondamentale della realtà in cui siamo immersi è proprio la molteplicità delle sue varianti. Esistono, in uno stato di possibilità, un numero virtualmente infinito di varianti di realtà. Da questo consegue che tutti hanno ragione e torto allo stesso tempo, perchè ci sarà sempre la variante che corrisponde ad uno specifico modo di vedere le cose!
PILLOLA N° 3
Per ottenere la libertà di scelta bisogna sganciarci dai vincoli dei pendoli che ci agganciano e individuare il nostro fine, ciò che renderà la nostra vita una festa! Non importa quando ci potrebbe volere a raggiungerlo… già il movimento verso il proprio fine è in sé una festa! Ricordati che tutto ciò che fai con facilità ha una precisa corrispondenza con la tua Anima ed ha un valore! E’ l’Anima, infatti, che tende al fine, mentre la ragione deve solo occuparsi dei mezzi per raggiungerlo.
PILLOLA N° 4
Il Transurfing non lotta contro i problemi ed in effetti non aiuta neppure a risolverli … li evita semplicemente! Assecondano la corrente delle Varianti i problemi si risolvono da soli; ricordati che la ragione vorrebbe governare la Corrente stessa, ma che ciò non è possibile. Se impari a lasciare andare il controllo otterrai un controllo molto maggiore di prima! Non cercare di controllare, osserva semplicemente il Flusso delle Varianti, che ti sta già portando verso la soluzione migliore e con il minimo sforzo!




PILLOLA N° 5
Tu sei il padrone del tuo strato di realtà! Non preoccuparti di criticare la realtà altrui, rispettala anche se non la condividi ed occupati solo di migliorare la tua. Per farlo togli ogni senso di importanza alle cose e alle persone e quando non ci riusci allora brucia il potenziale superfluo attraverso l’azione:
  1. Proietta la diapositiva del fine;
  2. Visualizza interiormente il processo che ti porta verso tale fine;
  3. Muoviti verso il fine facendo le azioni pratiche che ritieni necessarie momento per momento.
PILLOLA N° 6
Nel Transurfing si definisce “Intenzione Interna” la volontà personale di raggiungere un risultato agendo con le proprie forze (risolutezza a fare) ed “Intenzione Esterna” la capacità di far accadere qualcosa nel mondo esterno (risolutezza ad avere). Nel primo caso il fine lo si deve raggiungere a fatica e si deve intervenire sulla linea di vita già manifesta, nel secondo caso il fine semplicemente si sceglie tra le infinite linee di vita potenziali. Ecco che con l’Intenzione Interna ci si muove nell’ambito delle scienze naturali, mentre con quella Esterna ci si muove nel campo della “magia” naturale: semplicemente si prende ciò che abbiamo scelto e lo si fa senza sforzo!
PILLOLA N° 7
In Natura tutto tende all’equilibrio, se attribuisci troppa importanza ad un obiettivo generi un potenziale energetico superfluo che la Natura cercherà di riequilibrare ed ecco che compariranno delle forze riequilibratrici tese a neutralizzare tale potenziale (il più delle volte impedendoti di raggiungere il risultato che vuoi). Per non creare potenziali superflui ricordati di abbattere l’importanza interna (che dai a te stesso/a) e l’importanza esterna (che proietti sulle cose e sugli altri) e di andare semplicemente verso ciò che è già tuo! Ciò che scegli in unità di Anima e ragione si manifesterà sempre, in modo inequivocabile e senza alcuno sforzo da parte tua, ma devi acquisire la libertà di poter scegliere…

Attribuendo importanza >> offri appiglio ad un pendolo
Rinunciando all’importanza >> ecco che diventi libero/a di scegliere!
PILLOLA N° 8
150 Kit Creaimpresa Business Plan per Aprire Imprese di Successo

Scopri Ho'Oponopono La Pace Comincia da Te Metti le cose al posto giusto.
L’Unità di Anima e ragione è capace di manifestare qualsiasi cosa. La ragione ci permette di vagliare le varie possibilità, ma poi è solo l’Anima a scegliere. L’Anima non ragiona, sa! Sebbene l’Anima non possa essere convinta, può comunque essere abituata al benessere, soprattutto quando ha registrato molta sofferenza in passato. Possiamo ampliare la sfera del benessere proiettando la diapositiva del fine (cioè immergendoci nella visualizzazione, partecipe, del risultato finale) e ci avviciniamo a tale risultato visualizzando il passo successivo della catena di transfer (cioè dell’insieme di tappe che portano da dove siamo al compimento finale). Ricordiamoci sempre l’Anima si relaizza SOLO nella sua unicità e mai in uno scenario altrui!
PILLOLA N° 9
Permettersi di avere è la condizione principale per realizzare i propri desideri. E’ indispensabile abituarsi all’idea che il proprio fine verrà raggiunto, in quanto ciò è logico e normale che accada per chi si allinea correttamente con la variante che ha scelto.
Dice Zeland: “Sei alla disperata ricerca di qualcosa di speciale? Smetti di essere disperato per questo, stai per ottenerlo comunque. Faresti meglio a pensare che stai solo prendendo ciò che ti appartiene. Stai prendendolo senza chiedere o insistere”. I Transurfer consentono al mondo di esaudire i propri desideri più autentici, senza forzarlo in alcun modo, semplicemente ne comprendono e rispettano il suo naturale funzionamento!.

Il metodo "Transurfing" di Vadim Zeland in pillole Il metodo "Transurfing" di Vadim Zeland in pillole Reviewed by Informazione Consapevole on aprile 30, 2016 Rating: 5

Nessun commento