BREAKING NEWS

CONTRO L'ISLAMOFOBIA E CONTRO L'ISLAMISMO RADICALE






Di Salvatore Santoru

Oggi come non mai si assiste all'avanzata dell'islamismo radicale, avanzata che sta mettendo a dura prova la civiltà occidentale e il resto del mondo che secondo gli estremisti islamisti sarebbe "infedele".
Davanti a questa violenta avanzata, si assiste a due opposte ed "estremiste" reazioni da parte delle destre e delle sinistre dominanti.
Da una parte, certa destra attacca l'Islam in sé mentre dall'altra certa sinistra a volte nega la pericolosità dell'estremismo islamista e a volte ne dà la colpa al solito "opulento" Occidente.
Al di là di queste visioni ideologiche, la realtà dice che l'Islam di per sé non ha molto a che vedere con l'islamismo radicale e che bisogna dire che l'Occidente ha le sue responsabilità nell'avanzata dell'islamismo radicale, ma d'altro canto che queste "politiche imperialiste" sono state anche (se non sopratutto) fatte proprio da certa sinistra cosiddetta "progressista".
 A tal riguardo si pensi al "sostegno" di Brzezinski alla nascente Al Qaeda in Afghanistan a fine anni 80, al sostegno verso gli islamisti in Kosovo negli anni 90 da parte di Bill Clinton, alla forte continuazione delle guerre in Iraq e Afghanistan fatte dal governo di Obama, alla guerra in Libia fatta dal governo di Obama e che fu fortemente voluta da Hillary Clinton, e così via.

Insomma, bisognerebbe andare oltre le opposte propagande e rifiutare sia la crescente islamofobia che fermare seriamente l'avanzata dell'islamismo radicale, utilizzando possibilmente una politica realista e pragmatica che non abbia a che vedere con i dogmatismi ideologici di parte.

FOTO:https://cocolism.wordpress.com

Nessun commento

Partecipa alla discussione