L'OFFERTA DELL'ARABIA SAUDITA ALLA SICILIA PER RESTAURARE I MONUMENTI DI EPOCA ISLAMICA: OPPORTUNITÀ O PERICOLO ?

Sultan bin Salman Al Saud

Di Salvatore Santoru

Sta facendo discutere la proposta che l'Arabia Saudita ha fatto alla Sicilia agli amministratori di Aidone per la restaurazione di monumenti di epoca islamica nella regione.
Gli amministratori di Aidone(perlopiù del PD) hanno gioiosamente accettato l'offerta, e da un certo punto di vista ciò è comprensibile visto i non pochi soldi che potrebbero venire dall'opulenta Arabia.

Quindi, ben venga(1) l'offerta economica(si parla di ben 30 milioni di euro) ma d'altra parte non si possono sottovalutare certi rischi,visto che ci potrebbe essere il rischio che le autorità saudite potrebbero approfittare di questa situazione per diffondere la loro interpretazione estremista dell'islamismo sunnita(il wahabismo, la stessa interpretazione a cui in parte si rifà l'ISIS) e d'altronde l'hanno pure già fatto in Francia(2) e Belgio(3), spesso approfittando della compiacenza della classe dirigente(anche lì di una certa sinistra cosiddetta "progressista").
D'altronde, il fatto che proprio quella parte di sinistra che si autoproclama "progressista" e "moderna" e che ogni giorno attacca la destra che considera "retrograda" ma poi non disdegna di collaborare con le autorità di uno dei paesi più intolleranti,oscurantisti,omofobi e sessisti del mondo non è un paradosso ?

NOTE:

(1)http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2016-05-07/l-arabia-saudita-investe-30-milioni-restaurare-monumenti-sicilia-142433.shtml?uuid=AD13kBD

(2)http://informazioneconsapevole.blogspot.it/2015/01/terrorismo-quellaccordo-segreto-che.html

(3)http://informazioneconsapevole.blogspot.it/2015/11/il-peccato-originale-del-belgio-e-di.html

FOTO:http://www.liberoquotidiano.it

Share:

0 commenti