BREAKING NEWS

I COMMENTI DEI FANS DELL'AGGRESSORE DEL DISABILE A SAN TEODORO SU FACEBOOK: 'BRAVO,TI SEI FATTO RISPETTARE'



Di Salvatore Santoru

Bachisio Angius, 27enne sassarese responsabile dell'aggressione al disabile 37enne Luca Isoni, subito dopo l'emergere della vicenda ha scritto un post di scuse che a tanti sono sembrate non tanto sincere, scuse in cui ha sostenuto la "non disabilità" della vittima in quanto "non invalido", come se invalidità e disabilità fossero sinonimi.
A parte questo, alcuni media hanno fatto notare che al post di Angius sono seguiti commenti dei "fans" di Angius, probabilmente amici(1).
Tra questi ci sono da segnalare uno in cui si dice che Bravo, ti sei fatto rispettare” e un'altro in cui si legge “Grande Bachisio, a quello hai ricordato che in giro il più forte non esiste più”,come se la forza di una persona possa essere valutata dal fatto di picchiare un tipo che non si difende, per giunta con disabilità cognitiva.

Detto questo, nel web girano alcune tesi che sostengono che l'azione di Angius fosse in qualche modo motivata, e la più diffusa di esse dice che Luca Isoni stava probabilmente provandoci con ragazzine.
Su ciò c'è da dire che se tale teoria si rivelasse fondata, ciò potrebbe in parte cambiare il giudizio di tanti(compreso me stesso) sulla vicenda, anche se non costituirebbe nessuna giustificazione all'azione di tale Angius, che per giunta è già noto a Sassari per essere stato coinvolto in altri episodi di violenza.

Insomma, se la suddetta tesi fosse vera c'è da dire che indubbiamente si doveva far capire ad Isoni che stava sbagliando e bisognava fermarlo, ma di certo non cercare di ucciderlo e comunque sia sino ad ora questa tesi rimane una delle tante dicerie e l'unica cosa certa è che un disabile cognitivo è stato picchiato brutalmente da un ragazzo che sembrerebbe,stando alla cronaca regionale, non tanto "raccomandabile".

NOTE:
(1)http://www.lastampa.it/2016/07/18/italia/cronache/botte-al-disabile-le-scuse-sono-una-farsa-gGP6TbB99kmONewrNqrXlM/pagina.html

Nessun commento