BREAKING NEWS

IL GATTO PIU' GRANDE DI NEW YORK E' "ALTO" COME UN BAMBINO DI 7 ANNI




13 chili di pelo e fusa. Non poteva che chiamarsi Samson - Sansone, l’eroe dalla forza prodigiosa - il gatto più grande di New York. Abita a Brooklyn e il suo proprietario, Jonathan Zurbel, produttore musicale di 42 anni, apre la sfida: «Se qualcuno ha un gatto più grande del mio, si faccia avanti», mostrando orgoglioso il gigante di casa, un Maine Coon di 4 anni lungo un metro e 20. Come un bambino di 7 anni. 

«Lui è di gran lunga il più grande gatto di cui ho sentito parlare, in particolare a New York», conferma Lisa Lippman, veterinaria di Manhattan che ricorda che «la maggior parte dei gatti di questa razza pesano circa 10 chili». I Maine Coon sono infatti esemplari imponenti il cui peso varia, nei maschi, da sette a undici chili. Le femmine solitamente non superano i 7. E a renderlo ancora più voluminoso è il pelo lungo che crea attorno al collo una sorta di criniera

Nonostante la stazza, i Maine Coon hanno un’indole gentile. E Samson non è da meno: «E’ vivace, curioso e coccoloso come un gattino. Gioca a riportino e mi segue da una stanza all’altra, quasi come un cane», racconta Zurbel. Cammina anche al guinzaglio, «anche se non gli piace molto», e il padrone lo porta «a spasso per Williamsburg in un passeggino da animali. Lo guardano tutti, attira folle di fotografi», dice il proprietario, che lo ha adottato dal fratello maggiore e fatto diventare una stella nascente su Instagram, dove la sua pagina @catstradamus ha oltre 53 mila follower. 
 Prendersi cura di un colosso come Samson non è facile. Mangia sei lattine di cibo umido al giorno e diversi sacchetti di crocchette ogni settimana. Produce quasi 4 chili di rifiuti a settimana e richiede ogni due mesi una speciale toilettatura da 120 dollari (circa 106 euro). «Si tratta di un lavoro lungo, pesante e difficile», rivela la sua toelettatrice, Carolyn Ayala. «E’ grande ma ben proporzionato: ho visto molti gatti obesi, ma lui non lo è. E’ un gigante buono». 




Nessun commento