Il peso delle guerre: cala l’interscambio commerciale tra Italia e Paesi Arabi

import-export
L’interscambio commerciale fra l’Italia e i Paesi Arabi nel primo semestre del 2016 ha registrato un valore di 23 miliardi di Euro, in calo di 3,2 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2015. I nostri acquisti, secondo i dati forniti dalla Camera di Commercio Italo Araba, hanno superato i 9 miliardi mentre le esportazioni sono state leggermente inferiori ai 14 miliardi. La relativa tenuta delle esportazioni determina l’aumento di 0,55 miliardi di Euro del saldo della bilancia commerciale che risulta positivo per 4,9 miliardi di Euro.
Fra i paesi del Nord Africa migliorano le relazioni commerciali con Marocco, Algeria ed Egitto. Gli scambi con il Marocco sono in costante aumento dalla crisi economica del 2008 e hanno registrato il valore di 1,25 miliardi. L’interscambio con l’Algeria ha raggiunto i 4 miliardi, costituito per oltre la metà dalle nostre importazioni, in aumento del 28%; le esportazioni, in lieve calo, si confermano al di sopra dei livelli pre-crisi. Gli scambi commerciali con l’Egitto sono superiori ai 2,2 miliardi grazie alle nostre esportazioni che hanno raggiunto il valore di 1,5 miliardi, dato superiore del 28% rispetto ai livelli pre-crisi. Con riguardo alla Libia, il forte calo dei nostri acquisti ha contribuito alla diminuzione di oltre il 50% dell’interscambio rispetto al primo semestre del 2015.
Fra i paesi del Medio Oriente si rileva l’incremento delle relazioni commerciali con Libano e Giordania, nonostante gli effetti della guerra in Siria. Gli scambi commerciali, costituiti quasi totalmente dalle nostre esportazioni, hanno raggiunto i 600 milioni con il Libano e i 418 milioni con la Giordania, in aumento del 54% rispetto al 2014.
L’interscambio con l’Iraq è leggermente diminuito dopo un periodo di crescita costante iniziato nel 2009, e si attesta sui livelli degli anni 1980, periodo in cui l’Italia è stata uno dei principali partner commerciali del paese. Fra i paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo risalta il dato del Kuwait, con il quale gli scambi hanno raggiunto il valore di 735 milioni, in aumento del 62% rispetto al 2015. Le nostre esportazioni verso il paese sono cresciute in modo costante dal 2006 e hanno raggiunto i 495 milioni. Il valore dell’interscambio è ora vicino a quello del Qatar, nono partner commerciale dell’Italia fra i Paesi Arabi.
Fra i primi partner commerciali Arabi dell’Italia si registra la diminuzione dell’interscambio con l’Arabia Saudita e, in modo più lieve, con gli EAU. Le nostre esportazioni verso il Regno Saudita sono diminuite del 20% ma il loro valore rimane superiore ai 2 miliardi, il livello più alto raggiunto negli ultimi tre anni. L’export verso gli Eau è diminuito del 12% ma è superiore ai 2,5 miliardi e quindi sui livelli post-crisi; le nostre importazioni continuano la dinamica di crescita e raggiungono i 510 milioni, in aumento dell’8% rispetto al 2015.

Share:

0 commenti