BREAKING NEWS

SIRIA, LA DENUNCIA DELL'ARCIVESCOVO HINDO: 'LE MILIZIE CURDE STANNO COMMETENDO VIOLENZE CONTRO I CRISTIANI'

Risultati immagini per Jacques Behnan Hindo

Di Salvatore Santoru

Secondo quanto riportato da alcune testate, tra cui "Sponda News"(1), le milizie curde si starebbero rendendo responsabili di violenze contro i cristiani nelle zone di Hassakè e nella circostante regione di Jazira, dove, come si legge su "Sponda Sud", "le milizie curde che si contendono il controllo del territorio con l’esercito governativo stanno moltiplicando gli atti di violenza e intimidazione nei confronti dei cristiani".
Stando ccosì le cose, si tratterebbe di una vera e propria "altra faccia" e/o "lato oscuro" della guerra di liberazione delle milizie curde, milizie curde che sinora hanno avuto un grande ruolo nel frenare l'avanzata dell'ISIS e di altre formazioni islamiste estremiste.
 La denuncia delle violenze contro i cristiani è arrivata dall’Arcivescovo siro cattolico Jacques Behnan Hindo in un'intervista all’Agenzia Fides, intervista in cui ha raccontato, sempre come si legge su "Sponda Sud", che vi sono stati "una lunga lista di incidenti e soprusi che, a suo giudizio, configurano una vera e propria strategia mirante ad espellere dal centro abitato la residua popolazione di fede cristiana" e che “Ogni volta che i miliziani curdi entrano in azione per riaffermare la propria egemonia militare sulla città” spiega l’Arcivescovo, alla guida dell’Arcieparchia siro-cattolica di Hassakè Nisibi, “l’epicentro delle loro scorribande e azioni di forza è sempre il quartiere delle sei chiese, dove vivono la gran parte dei cristiani. In molti casi hanno cacciato i cristiani dalle proprie case sotto la minaccia dei kalashnikov. E dove entrano, saccheggiano tutto”.

Nessun commento