BREAKING NEWS

Rimedi Naturali al Mal di Pancia

Risultati immagini per tisana menta
Di Victor Marchione
Cibi troppo forti danno noie allo stomaco? O forse sono i nervi che sono tesi e l’intestino cerca di mandare un sos. Dolori allo stomaco, gonfiore, gas… qualunque sia il sintomo, non è una passeggiata.


Il mal di pancia può essere dovuto a tutto un insieme di cause. Molte di queste cause sono benigne e i sintomi passano presto. Ma prima di correre a prendere un antiacido da banco dall’armadietto dei medicinali, provate un rimedio naturale, di quelli che si trovano in cucina o nella dispensa. Ci sono ottime cure casalinghe per lo stomaco in disordine, cure che possono migliorare la capacità digestiva e rimettere ordine nella pancia. E poi costano poco, e potreste avere quello che vi occorre già a portata di mano.
Ecco qui i miei quattro più importanti rimedi casalinghi per curare lo stomaco in disordine, oltre ad alcune istruzioni sul loro uso:

1. Menta Piperita

Dopo il pasto, evitate il solito caffè e provate al suo posto una tisana di menta piperita. Come aiuto naturale alla digestione fa miracoli. Procuratevi della menta fresca se volete una tisana che sia veramente casalinga. Mettete alcune foglie di questa erba fragrante in infusione per cinque minuti.
Le foglie di menta agiscono come analgesico naturale, alleviando i dolori di stomaco quasi all’istante. Grazie alla sua azione, la tisana calma e distende i muscoli dello stomaco e dell’apparato digerente, riducendo il senso di nausea e il mal di pancia.
Non siete persona da tisana? Allora provate a masticare una gomma alla menta piperita, di quelle senza zucchero che si trovano tra gli alimenti dietetici. Oppure aspirate i vapori dell’olio essenziale di menta. Sono entrambi ottimi balsami, che aiutano ad alleviare i dolori.

2. Aceto di Mele

Forse vi è capitato qualche volta di vedere qualcuno che usa l’aceto di mele come detergente. Una soluzione di acqua e aceto è l’ideale per togliere le striature dai vetri di finestre e porte. Ma l’aceto di mele è anche un vecchio rimedio, alla portata di tutti, contro lo stomaco in disordine. Alcuni studi hanno dimostrato la sua particolare efficacia nel controllo della glicemia; questo trasforma l’aceto di mele in un aiuto per quelle persone che soffrono di diabete. Pare anche che riesca a controllare la pressione sanguigna e il peso corporeo. Insomma, ci sono molte ragioni per provarlo!
Per migliorare le capacità digestive, una piccola quantità di aceto di mele, preso poco prima dei pasti, può aiutare a stimolare la produzione dei succhi gastrici. I succhi gastrici sono quelle sostanze che servono ad estrarre dal cibo tutte le sostanze nutrienti, che così possono essere assorbite e utilizzate dall’organismo. Diluite una cucchiaiata di aceto in una tazza di acqua tiepida (o fredda, se preferite). Aggiungete un po’ di miele per addolcire.
Bisogna essere sicuri che sia proprio l’aceto di mele, e non un qualunque altro aceto come quello ricavato dal vino. L’aceto di mele è ricavato dal sidro o dal succo di mele, cosa che gli dà un colore tra il giallo e il brunastro. A differenza degli alimenti più sofisticati, l’aceto di mele contiene sostanze nutritive e batteri, che poi sono quelli che formano quel sedimento ramificato e melmoso che sta al fondo della bottiglia. Quello è il cuore dell’aceto!
Sono proprio gli enzimi prodotti durante il processo di fermentazione che rendono l’aceto di mele particolarmente adatto alla risoluzione dei problemi digestivi.

3. Zenzero

Grattate un pizzico di zenzero fresco nella minestra o ricavatene una tisana calmante. La radice dello zenzero ha una lunga storia nella medicina tradizionale come rimedio naturale ai disturbi di stomaco e a diverse altre indisposizioni. Lo zenzero migliora in maniera naturale le capacità digestive, secondo alcuni, accelerando la velocità con cui il cibo passa dallo stomaco all’intestino. Mentre è in corso la digestione, le sostanze irritanti non rimangono nello stomaco e non causano pesantezza.
Al termine di uno studio condotto dall’università di Miami, si è arrivati alla conclusione che l’estratto di zenzero potrebbe sostituire gli antinfiammatori non steroidei nel trattamento del dolore. Lo studio ha messo a confronto l’effetto dell’estratto concentrato di zenzero con quello di un placebo in pazienti sofferenti di osteoartrite al ginocchio. Lo zenzero riduce dolore e rigidità al ginocchio nel 40% dei casi in più rispetto al placebo. Qual è la causa del sollievo?
I ricercatori dicono che lo zenzero possiede proprietà antinfiammatorie, antiulcerative e antiossidanti, formando così un vero e proprio palliativo multifunzione. Se le pareti dello stomaco sono irritate o infiammate, lo zenzero può fornire un sollievo in modo naturale.

4. La Borsa dell’Acqua Calda

Infine, non sottostimate le capacità curative della terapia del calore! La borsa dell’acqua calda, o lo scaldino elettrico, poggiato sullo stomaco per una decina di minuti buoni, è un semplicissimo rimedio casalingo contro il mal di stomaco.
Il calore aiuta il sangue a fluire più abbondantemente in prossimità della pelle, spostando la percezione del dolore dall’interno dello stomaco verso l’esterno. È come cercare di trarre in inganno i meccanismi di controllo del cervello, bloccando temporaneamente quei messaggi chimici che fanno sì che il cervello si accorga del dolore.
Il calore prodotto dalla borsa dell’acqua calda non allevia affatto il dolore, ma fornisce una sorta di effetto placebo. Proprio come fanno i medicinali antidolorifici, il calore disattiva il dolore a livello profondo, molecolare, dando così un senso di sollievo.
Se volete migliorare le vostre capacità digestive, provate questi rimedi casalinghi invece di ricorrere alle pasticche. Il vostro intestino merita cure e attenzione, soprattutto se sentite dei dolori, avete gonfiore o crampi. Sono cose che non piacciono a nessuno. Provate questi semplici rimedi naturali e sperimentatene l’efficacia.
Traduzione di Enrico Sanna

Nessun commento