8 cose che forse non sapete su “Rocky”

Risultati immagini per rocky
Il 21 novembre 1976, quarant’anni fa, fu presentato a New York l’opera prima di un attore americano semi-professionista, che aveva insistito per fare la parte del protagonista in un film che voleva essere autobiografico. Il film costò pochissimo e fu girato in meno di un mese; nel cast non c’era nessun attore famoso o quantomeno riconoscibile. Parlava di un pugile italo-americano di Philadelphia che passa metà del film a borbottare battute poco comprensibili. C’erano tutti gli elementi per un risultato disastroso: invece il film in questione,Rocky, divenne il più visto dell’anno, vinse tre Oscar tra cui quello per il miglior film, e avviò una saga che in totale ha guadagnato più di un miliardo di dollari dalla sola vendita dei biglietti.
Gran parte del merito del successo di Rocky va a Sylvester Stallone, che scrisse il film – diventò il terzo dopo Charlie Chaplin e Orson Welles a ricevere la nomination all’Oscar sia come sceneggiatore che come attore per lo stesso film – e oggi è celebre in tutto il mondo proprio grazie al personaggio del pugile Rocky Balboa e del reduce di guerra Rambo, ma che allora era uno sconosciuto: e che proprio come Balboa ebbe una vita piuttosto travagliata prima di ottenere riconoscimento internazionale. A quarant’anni di distanza, girano ancora molte storie su come fu realizzato Rocky e sul suo successo: abbiamo messo insieme le più notevoli.

Nessun commento

Powered by Blogger.