LA DIFFERENZA TRA I SOCIAL JUSTICE WARRIORS(SJW) E I VERI CREDENTI NELLA GIUSTIZIA SOCIALE

Risultati immagini per SOCIAL JUSTICE WARRIORS

Di Salvatore Santoru 

Da tempo neli USA si sta parlando del fenomeno dei cosiddetti "SJW" e/o "Social Justice Warriors".
Spesso e volentieri la polemica anti-SJW è portata avanti dalla destra ma non mancano critiche da sinistra o apolitiche e che comunque rivelano aspetti interessanti e fondamentali sulla questione.
Aspetti interessanti e fondamentali come il sottolineare la differenza tra i veri SJW e chi invece semplicemente crede nella stessa "giustizia sociale" visto che non poche volte la questione viene strumentalizzata da una certa destra che ne fa tutto un calderone.

In linea di massima, si potrebbero individuare le carettistiche principali del "fenomeno SJW" nell'autocelebrazione narcisistica e nel complesso di superiorità derivato dalla propria credenza ideologica, ritenuta migliore sulle altre a prescindere.
Un'altro aspetto fondamentale è l'alquanto selettiva e ristretta visione di "giustizia sociale" che gli SJW hanno, tenendo presente che per essi la giustizia sociale è più uno strumento di promozione politica che una credenza reale: difatti per gli SJW i bianchi in difficoltà non devono essere aiutati in quanto sempre e comunque "privilegiati" per essere bianchi.
Difatti,l'ossessione della "razza" nonché la tendenza all'etichettamento continuo verso presunti "nemici" è una delle caratteristiche principali dell'SWJ e ciò va nettamente al contrasto di un reale credente nella giustizia sociale, il quale sosterebbe e aiuterebbe gli individui a prescindere dalle loro caratteristiche e dai loro orientamenti, compresi quelli politici e ideologici che per gli SJW sono una delle caratteristiche più importanti e fondamentali di una persona.

In poche parole, il fenomeno dell'SJW è una "degradazione" dei nobili e giusti ideali del sistema del politicamente coretto statunitense e non, sistema che ha finito per essere strumentalizzato nella "feroce competizione" tra chi si proclama più "giusto" degli altri e a parole "progressista"(a parole appunto).
Ovviamente, come si suol dire non bisogna buttare il bambino con l'acqua sporca e quindi non screditare il politicamente coretto in sè, cosa che troppo spesso avviene e difatti non raramente si assiste allo scontro tra il fenomeno/moda dell'SJW e il fenomeno/moda dei "politicamente scoretti" a prescindere.

Nessun commento

Powered by Blogger.