Terrorismo, l’Italia rinuncia al processo: il Mullah Krekar esce dal carcere

Risultati immagini per Mullah Krekar

Di Monica Perosino

Creatore dello Stato Islamico in Kurdistan, teorico dell’alleanza fra curdi e sunniti, leader dei salafiti scandinavi, a capo di un network di cellule europee e, da oggi, anche uomo libero.  

Il mullah Krekar, nato Najmuddin Faraj Ahmad, protagonista di un quarto di secolo di ideologia jihadista in più Continenti, è stato rilasciato dalla Procura generale norvegese. Si era rifugiato nel Paese scandinavo 25 anni fa ed era coinvolto in un’inchiesta dell’antiterrorismo italiano perchè sospettato di essere a capo di un network europeo che avrebbe pianificato attentati in Occidente.  

Un anno fa era stato preso ed arrestato in Norvegia, e l’Italia aveva chiesto la sua estradizione, che la Corte di Oslo aveva accolto. Ma il 25 novembre scorso Roma ha ritirato la richiesta di estradizione.  

Ma non c’è stata, a quanto si apprende dal ministero di Giustizia, nessuna rinuncia all’estradizione dalla Norvegia di Najmuddin Faraj Ahmad. Il gip di Trento ha revocato l’ordinanza di custodia cautelare e dunque non c’è alcun titolo da eseguire.  

Nessun commento

Powered by Blogger.