Cani e gatti potranno entrare negli ospedali della Lombardia

Risultati immagini per bored dog
Di Marta Proietti
La regione Lombardia si prepara ad aprire le porte di tutti gli ospedali a cani, gatti e animali d'affezione in generale.
Fino a questo momento era possibile sono nell'ospedale di Treviglio, in provincia di Bergamo.
Come racconta MilanoToday, ora avere accanto i propri amici a quattro zampe diventerà possibile in tutta la regione, attraverso il nuovo regolamento sulla tutela degli animali d'affezione, che la giunta regionale discute il 29 dicembre.
Ci saranno però delle regole ben precise da rispettare. Cani e gatti potranno entrare negli ospedali solo con la museruola e il guinzaglio di massimo un metro e mezzo (cani) oppure nei trasportini (gatti o conigli) e dovranno necessariamente essere accompagnati da una persona maggiorenne. L'accompagnatore sarà tenuto a raccogliere perdite di pelo e bisogni fisiologici, nonché a fare il possibile per evitare l'eventuale fuga.
Ma il regolamento in discussione prevede anche altri provvedimenti. Non sarà ad esempio possibile utilizzare la catena, mentre i proprietari saranno tenuti ad assicurare cibo e acqua quotidianamente, a garantire le cure senza ritardi, a consentire attività motoria e "contatti sociali tipici della specie", a iscrivere all'anagrafe i cani (tutti) e i gatti che siano destinati al commercio o siano di colonie feline.
Nel 2012, a Varese, la questione finì davanti al giudice di pace. L'ospedale vietava rigorosamente l'ingresso degli animali, ma il giudice rovesciò la situazione e permise a un'anziana, che soffriva di gravi patologie, di ricevere le visite del suo cane.

Nessun commento

Partecipa alla discussione

BREAKING

BREAKING
TUTTE LE NEWS DI INFORMAZIONE CONSAPEVOLE
Powered by Blogger.