La storia delle “matite copiative” e indelebili ai seggi elettorali

Risultati immagini per matite referendum

FONTE E ARTICOLO COMPLETO:http://www.ilpost.it/2016/12/04/referendum-matite-copiative/

Dalle sette di questa mattina si sta votando per il referendum sulla riforma della Costituzione. Tra quelli che hanno votato c’è anche il cantante Piero Pelù, che poco dopo le 12 ha pubblicato sul suo profilo Facebook un post in cui ha scritto che la matita con cui ha votato non era indelebile, come invece avrebbe dovuto essere. Il post è stato ripreso e condiviso molto, e la storia delle matite che si cancellano è finita sulle homepage dei principali siti di news italiani. Sembra che in altri seggi ci siano state segnalazioni simili a quella di Pelù: Repubblica ha scritto che nelle ultime ore c’è stato «un susseguirsi di denunce, da Roma a Genova, da Napoli a Salerno, da Isernia a Catania». Il ministero dell’Interno ha risposto negando le accuse, dicendo che tutte le matite fornite ai seggi sono indelebili.

FOTO:http://www.huffingtonpost.it
La storia delle “matite copiative” e indelebili ai seggi elettorali La storia delle “matite copiative” e indelebili ai seggi elettorali Reviewed by Informazione Consapevole on 19:53 Rating: 5

Nessun commento