Quel predicatore "senza nome" che ha avvicinato Amri al jihad

Risultati immagini per Islam
Di Giovanni Giancalone
Anis Amri viene ucciso nella notte di venerdì a Sesto San Giovanni e mentre si indaga sulle motivazioni che possono aver spinto il terrorista a ritornare in Italia, da dove aveva fatto perdere le sue tracce nel 2015, si apre un altro mistero legato al suo presunto coinquilino in Germania, un misterioso individuo di origine balcanica, con cittadinanza tedesca e serba, arrestato l’8 novembre assieme al predicatore iracheno Abu Wala e ad altri tre sospettati di terrorismo nel Nord Reno-Westfalia.
Inizialmente il soggetto veniva identificato soltanto come Boban S., 37 anni, in seguito iniziano però a emergere maggiori elementi.
La Cnn pubblicava alcune informazioni sul soggetto, identificato come Boban Simeonovic, 37 anni, di Dortmund, personaggio ritenuto tra i più radicali all’interno della rete di Abu Walaa. Il sospettato parlava spesso di “stato di guerra” in Germania e della necessità di combattere in Siria o di colpire in Europa, tanto che pare avesse cercato di aiutare Amri a partire per il jihad, tramite contatti nella moschea di Hildesheim. Simeonovic avrebbe inoltre portato Amri ed alcuni altri “confratelli” a fare esercizio fisico in montagna e avrebbe fornito al tunisino un nascondiglio.
Resta però da capire chi sia veramente Boban Simeonovic, visto che in Serbia c’è chi nutre dubbi al riguardo.
Dzevad Galijasevic, esperto serbo di terrorismo, rendeva noto che il nominativo Boban Simeonovic, veniva utilizzato in più occasioni come nome fasullo su passaporti contraffatti serbi usati da musulmani della Bosnia e del Sangiaccato come Abid Podbicanin, Izudin Crnovrsanin, Sejad Plojovic, Mirza Ganic, Eldar Kundakovic. Veniva inoltre messo in evidenza come si trattasse di un nominativo, quello di “Boban”, che i serbi non avrebbero mai utilizzato, aggiungendo che anche il macellaio di Kacanik, Lavdrim Muhaxheri, in un vecchio documento falso aveva utilizzato il nome “Boban” Debic.
Quel predicatore "senza nome" che ha avvicinato Amri al jihad Quel predicatore "senza nome" che ha avvicinato Amri al jihad Reviewed by Informazione Consapevole on dicembre 24, 2016 Rating: 5

Nessun commento