"Facebook Journalism Project", Mark Zuckerberg trasforma il social (anche) in un giornale

Risultati immagini per Facebook Journalism Project"
Di Selene Gagliardi
Facebook è diventato ufficialmente un editore. Ad annunciarlo sono stati sia il Ceo del social network, Mark Zuckerberg, sia la direttrice di produzione, Fidji Simo, tramite un lungo post apparso su Facebook stesso. Nasce infatti il "Facebook Journalism Project", che ha già suscitato più di qualche polemica tra gli editori di tutto il mondo.


Saranno 3 in particolare i modi in cui il social di Zuckerberg intende diventare una vera e propria newsroom: collaborare nella produzione di news; fornire corsi di e-learning per i giornalisti (per la loro specializzazione e formazione) e aiutare nel reperimento di testimoni oculari degli eventi; promuovere la digital e news literacy degli utenti.
Oltre agli strumenti presenti alla piattaforma e già pensati per il giornalismo (i Live, le riprese a 360°, gli Instant Article), infatti, la Simo ha annunciato che l'azienda sta mettendo a punto nuovi modi per comunicare al meglio le news, ad esempio fornendo ai lettori la visione di più articoli contemporaneamente. Inoltre, una grossa spinta in termini di visibilità verrà data alla stampa indipendente e alle edizioni locali: "Le news locali sono l'anima del vero giornalismo" ha scritto la Simo nel suo articolo. Infine, è in arrivo anche un tool chiamato CrowdTagle, che permetterà di distribuire al meglio i prodotti editoriali sui social e di individuare gli influencer del momento.
"Facebook Journalism Project", Mark Zuckerberg trasforma il social (anche) in un giornale "Facebook Journalism Project", Mark Zuckerberg trasforma il social (anche) in un giornale Reviewed by Informazione Consapevole on gennaio 12, 2017 Rating: 5

Nessun commento