Lettera che una lavoratrice della fabbrica di Ghedi scrisse ai colleghi della fabbrica di Domusnovas



Pubblico questa lettera del 2001 periodo in cui la fabbrica di Domusnovas si riconverti dalla fabbricazione di esplosivi per uso civile ad uso militare. La lettera mi sembra molto attuale, segue un breve resoconto dei passaggi di questa fabbrica .

LETTERA DA FRANCA FAITA
AI COLLEGHI DELLA "SARDA ESPLOSIVI" (SEI SpA)
AGLI AMICI ED AMICHE DELLA SARDEGNA
...mi presentò una cassetta piena di mine dicendomi: "Le conosci?" Risposi di sì, le conoscevo. "Ma tu sai cosa fanno?" "Servono a difendere il territorio dal nemico", risposi. "Cara Franca, queste mine stanno provocando tantissime vittime civili, che con la guerra non c’entrano, non c’entrano con la difesa del territorio. La famosa Valmara 69 è quella più bastarda: ce ne sono a migliaia nel Golfo e in tutto il mondo..." Tornando a casa, ho incominciato a pensare che dovevo fare qualcosa. Il primo pensiero è stato quello di licenziarmi. Ma se io andavo via, la Valsella avrebbe continuato a produrre le mine, e la SEI avrebbe continuato a riempirle. Da quel giorno, la mia vita è cambiata. Ho incominciato a parlarne con tutte le maestranze, a spiegare.....
.....dal 1994, la Valsella non ha più prodotto mine, non per volontà dell’azienda, ma per la forza nostra e di chi ci ha aiutato, per la tenacia di chi ha lottato fino a far approvare la legge 374 del 1997. Io voglio dire a tutti voi, che le bombe della SEI SpA hanno già fatto troppi danni e troppi morti. E’ molto meglio non farne più. Fate di tutto perché non se ne producano più. Se posso aiutarvi in questa vicenda, ditemelo. Lo farò con molto piacere. E farò anch’io tutto il possibile perché i soldi pubblici non vengano usati per produrre bombe, né alla SEI di Brescia né alla SEI di Domusnovas.... 

14 febbraio 2001


Lettera che una lavoratrice della fabbrica di Ghedi scrisse ai colleghi della fabbrica di Domusnovas Lettera che una lavoratrice della fabbrica di Ghedi scrisse ai colleghi della fabbrica di Domusnovas Reviewed by Informazione Consapevole on 13:49 Rating: 5

Nessun commento