BREAKING NEWS

Nascono “Democratici e Progressisti”: “Vogliamo ricostruire il centrosinistra”

Nascono  “Democratici e Progressisti”: “Vogliamo ricostruire il centrosinistra” Epifani: “Renzi ha rottamato il rispetto”

Nasce “Articolo 1 - Democratici e progressisti”: “Non ci facciamo mettere sulla ridotta”


Di Francesca Schianchi

«Oggi non nasce un partito, una cosa stretta: inizia un percorso che deve unire, aggiungere esperienze». La decisione è presa, l’incertezza finita, non c’è il pathos della decisione (andarsene o non andarsene: «E’ finito il tempo dei rimpianti», ammonisce l’ex Sel Arturo Scotto): a una settimana di distanza dall’appuntamento degli «scissionisti» Pd al Teatro Vittoria di Testaccio, anche uno dei protagonisti non c’è, a partecipare alla nascita della nuova formazione di sinistra, il governatore pugliese Michele Emiliano, che alla fine ha scelto di restare con i dem e sfidare Renzi al congresso.  
Ma ci sono loro, Roberto Speranza ed Enrico Rossi, l’ex capogruppo e il presidente della Regione Toscana, gli altri due attori della scissione: una settimana dopo, di nuovo a Testaccio, ma nella popolare Città dell’Altra economia, tengono a battesimo il nuovo partito, pardon movimento, che partito non è parola in linea con lo spirito dei tempi. «Articolo 1 – Movimento democratici e progressisti», hanno deciso di chiamarsi, e lo comunicano a chi si accalca nella piccola sala conferenze.  

Nessun commento

Partecipa alla discussione