GLI UOMINI SONO LE NUOVE DONNE(E LE DONNE I NUOVI UOMINI) E NON VA BENE? ECCO LA SOLUZIONE PER UNA SOCIETA' MIGLIORE

Risultati immagini per MAN WOMAN


Di Salvatore Santoru

Negli ultimissimi tempi i quotidiani e i media liberal e progressisti hanno cominciato a parlare del controverso tema della cosiddetta "femminilizzazione dell'uomo contemporaneo", un tema di 'stretta attualità' tanto che se ne sente parlare dagli anni 70 del Novecento, anche se prima era esclusivamente un'argomento tabù in quanto 'politicamente scoretto'.
Nel quotidiano considerato progressista e liberal per eccellenza,l'Huffington Post(http://www.huffingtonpost.it/2016/10/23/uomini-che-si-comportano-come-le-donne_n_12611496.html) era apparso anche un articolo che parla di questa situazione e consiglia alle donne di 'fare le donne' e far sì che gli uomini si 'comportino da uomini'.
Insomma, in poche parole un quotidiano che per anni e anni ha trasmesso l'idea che la concezione dell'uomo tradizionale e della donna tradizionale sarebbe una "costruzione sociale" e una mera invenzione del patriarcato fa l'apologia ... della concezione tradizionalista delle relazioni e dei ruoli di genere.
Nell'articolo si fa riferimento alla nota pagina Facebook "Gli Uomini sono le nuove donne"(https://www.facebook.com/uominisonolenuovedonne/?fref=ts) in cui sopratutto gli utenti e sopratutto le utenti si lamentano e ridicolizzano le nuove generazioni di uomini che non sarebbero più uomini e dove domina il pensiero generale che "non ci sono più gli uomini di una volta" e si chiede il bisogno di "uomini veri".

La cosa interessante è che per anni e anni c'è stato un martellamento mediatico sul fatto che l'uomo doveva diventare femminile e la donna mascolina ai fini dell'uguaglianza di genere e oggi si sentono anche e sopratutto da aree che si dichiarano progressiste,liberal o anche femministe discorsi che sino a poco tempo fa erano esclusivamente tipici dei tradizionalisti o dei conservatori più hard ma che prima erano considerati un tantino "reazionari".

Ora, al di là di questo fatto c'è da dire che ritornare sic et simpliciter al vecchio sistema non è né auspicabile né più possibile e sia uomini e anche e sopratutto donne si devono abituare al cambiamento e al progresso, anche al costo di perdere parzialmente certi 'benefit' che per tradizione (galanteria obbligatoria ad esempio)gli erano stati conferiti, e c'è anche da dire che ugualmente bisogna rompere con gli estremi dell'ideologia dominante che si autoproclama "progressista" e che sta risultando disfunzionale per la società.

Tralasciando i casi singoli visto che ognuno deve o dovrebbe avere il diritto di vivere come vuole a livello generale probabilmente gli uomini dovrebbero tornare ad essere più uomini e le donne più donne come si auspica, ma non come il passato e viceversa gli uomini dovrebbero essere più rispettosi e a contatto con la "propria parte femminile" e le donne più rispettose e a contatto con la "propria parte maschile" senza sovvertirsi esageratamente come ha insegnato l'ideologia dominante "progressista" e più in generale quella cosiddetta"mondialista" che attualmente domina gran parte dell'Occidente.

Un mix di Progresso e Tradizione sarebbe probabilmente la soluzione adatta, con uomini sia sicuri della propria eredità tradizionale e al contempo aperti alla femminilità senza esagerare negli aspetti ritenuti peggiori e donne sicure della propria eredità tradizionale e aperte alla mascolinità senza esagerare negli aspetti ritenuti peggiori e in tal modo entrambi collaborando alla costruzione di una vera equità di genere, che accetti e rispetti le differenze senza renderle fonte di conflitto.

Per il resto, serve una reale ideologia progressista e contro il sessismo visto che quell'ideologia dominante che si autoproclama "progressista" ha completamente fallito così come un certo estremismo femminista(così come maschilista) che contribuisce alla guerra maschile/femminile quando invece c'è bisogno oggi più che mai di una pacificazione e di complementarietà.

Poi, per il resto la libertà dovrebbe essere sempre al primo posto e al di là delle mode e delle ideologie dominanti non c'è e non ci dovrebbe essere nessun problema se nel 2017 alcuni uomini si comportano liberamente 'da donne' e alcune donne si comportano liberamente 'da uomini', il problema è l'imposizione omologante del "maschio donna"e della "femmina uomo" da parte dell'attuale sistema dominate.
GLI UOMINI SONO LE NUOVE DONNE(E LE DONNE I NUOVI UOMINI) E NON VA BENE? ECCO LA SOLUZIONE PER UNA SOCIETA' MIGLIORE GLI UOMINI SONO LE NUOVE DONNE(E LE DONNE I NUOVI UOMINI) E NON VA BENE? ECCO LA SOLUZIONE PER UNA SOCIETA' MIGLIORE Reviewed by Informazione Consapevole on marzo 28, 2017 Rating: 5

Nessun commento