Il governo "comprende" i missili di Trump: "Risposta a crimine di guerra". Lega e M5s li condannano

"L'azione ordinata stanotte da Trump è una risposta motivata a un crimine di guerra". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni in una conferenza stampa a Palazzo Chigi. Il primo ministro ha aggiunto: "Chi fa uso di armi chimiche non può contare su attenuanti e mistificazioni".
"L'Italia è sempre stata convinta che una soluzione duratura per la Siria vada cercata nel negoziato - ha proseguito Gentiloni -. Era e resta la nostra posizione. Il negoziato deve comprendere tanto le forze di opposizione quanto il regime, sotto l'egida delle nazioni unite con ruolo decisivo e costruttivo della Russia". Il primo ministro ha anche detto: "Ho avuto colloqui con il presidente Hollande e la cancelliera Merkel: abbiamo condiviso che l'Europa contribuisca nella direzione della ripresa del negoziato".
Alfano: "Italia comprende ragioni attacco militare". "L'Italia comprende le ragioni di un'azione militare Usa" in Siria "proporzionata nei tempi e nei modi, quale risposta a un inaccettabile senso di impunità nonché quale segnale di deterrenza verso i rischi di ulteriori impieghi di armi chimiche da parte di Assad, oltre a quelli già accertati dall'Onu". Lo sottolinea il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, in una nota diffusa dopo l'attacco missilistico contro una base aerea del regime di Bashar al Assad.
Lega e M5s contro Trump. Lega Nord e MoVimento 5 stelle, al contrario, condannano il raid americano contro la Siria. "Missili Usa sulla Siria pessima idea e regalo all'Isis - ha detto il leader del Carroccio, Matteo Salvini -. Forse per i problemi interni, forse mal consigliato dai guerrafondai che stanno ancora cercando le armi chimiche di Saddam Hussein, Trump in Siria fa la scelta più sbagliata e riapre una guerra contro il terrorismo islamico che era già stata vinta. Forse qualcuno a Washington vuole ripetere i disastri dell'Iraq, della Libia e delle primavere arabe con tutte le devastanti conseguenze per Italia e Europa?".
Dura anche la nota dei gruppi M5S di Camera, Senato ed Europarlamento. "Gli attacchi scanditi nella notte dall'aeronautica Usa contro il territorio siriano rischiano di costituire una chiara violazione del diritto internazionale - hanno detto -. Non solo, dimostrano per l'ennesima volta il reale valore che le potenze del mondo attribuiscono alle Nazioni Unite. Un valore nullo".
"Si è preferito bombardare ancor prima di incaricare l'Onu di avviare una inchiesta indipendente per accertare i responsabili dell'uso di armi chimiche - hanno aggiunto i portavoce- Le bombe, a quanto pare, vengono prima di tutto. La soluzione a una guerra non può essere un'altra guerra".
"Dopo 20 anni di errori non sembra essere cambiato nulla, purtroppo - hanno proseguito -. No a un'altra Libia, a un'altra Iraq o a un'altra Afghanistan. L'Italia resti fuori da questo risiko e rispetti articolo 11 della Costituzione".
Alessandro Di Battista ha scritto un tweet contro Gentiloni: "Le parole di Gentiloni sono sconvolgenti. Doveva richiamare alla pace ma un vassallo evidentemente non è libero di farlo. #Pace #nowar".

Le parole di  sono sconvolgenti. Doveva richiamare alla pace ma un vassallo evidentemente non è libero di farlo.  
Il governo "comprende" i missili di Trump: "Risposta a crimine di guerra". Lega e M5s li condannano Il governo "comprende" i missili di Trump: "Risposta a crimine di guerra". Lega e M5s li condannano Reviewed by Informazione Consapevole on aprile 08, 2017 Rating: 5

Nessun commento