BREAKING NEWS

PASQUA DA INCUBO SUL TRENO VENTIMIGLIA-TORINO: PER 5 ORE UNA GANG DI BULLI DI ORIGINE NORDAFRICANA TORMENTA E MOLESTA I PASSEGGERI NELLA TOTALE INDIFFERENZA DELLE AUTORITA': 'NON CI POSSONO FARE NULLA'


Risultati immagini per Cinque ore sul treno in balia di una gang

Di Salvatore Santoru

Per i passeggeri del treno Ventimiglia-Torino è stata una vera e propria domenica di Pasqua da incubo.
Come riportano le cronache, tra cui un articolo della "Stampa"(1),il treno è stato ostaggio della prepotenza e della violenza di una gang di sessanta bulli di origine nordafricana, a quanto pare spalleggiati da alcune ragazzine italiane visibilmente in stato confusionario a causa dell'assunzione di pesanti stupefacenti.
Una di queste ragazzine è stata anche molestata da un membro della gang, gang che ha disturbato e terrorizzato per tutto il viaggio(squarciando i sedili con coltelli e rendendo del tutto inutilizzabili i bagni, tra l'altro) i passeggeri che intendevano riposarsi dopo una giornata di mare. 
Inoltre,alcuni membri della gang hanno dichiarato che nessuno gli avrebbe fatto nulla e d'altronde è esattamente quello che è successo, visto che non c'è stato(2) l'intervento delle forze dell'ordine(che hanno sostenuto che il caso non era di loro competenza) e la gang ha agito indisturbata e non si è avuta sinora nessuna condanna e nessuna denuncia di rilievo dell'accaduto.

Inoltre, a causa della paura per l'atteggiamento estremamente violento della stessa gang, nessuno ha avuto il coraggio di far scendere i membri di essa e nessun provvedimento è stato fatto nonché si è cercato di far passare in secondo piano tutto ciò, tanto che i media mainstream hanno cercato il più possibile di non diffonderlo o renderlo marginale.
In fin dei conti, si è trattato di un'ennesimo atto di violenza minimizzato a causa dell'egemonia della "cultura dell'omertà politicamente corretta", la quale impone che fatti di questo tipo debbano essere censurati o nascosti, e la Germania e la Svezia(e ormai la stessa Italia) ne sanno qualcosa.
Tutto ciò ovviamente a scapito delle vittime e anche e sopratutto dei tanti migranti che non hanno nulla a che vedere con questa gentaglia e che sono spesso tra i primi a denunciare questa situazione di "omertà politicamente corretta" che per la maggior parte delle volte gli si ritorce contro.


NOTE:

(1)http://www.lastampa.it/2017/04/18/cronaca/cinque-ore-sul-treno-in-balia-di-una-gang-ibIcmhBME0hTFqcxhNlFFI/pagina.html

(2)http://www.ilgiornale.it/news/cronache/savona-torino-cinque-ore-sul-treno-ostaggio-gang-minori-1387087.html

Nessun commento