BREAKING NEWS

Strage di Manchester, “fratello del kamizake progettava attentato a inviato dell’Onu”

Risultati immagini per Hashem Abedi


Hashem Abedi, fratello minore di Salman, l’attentatore di Manchester, era membro di una cellula jihadista che stava preparando un attentato contro un convoglio speciale delle Nazioni Unite in Libia. Lo scrive il quotidiano britannico Daily Telegraph, secondo cui obiettivo dell’attentato era Martin Kobler, il capo della missione delle Nazioni Unite in Libia. L’attentato, secondo il Telegraph che cita fonti diplomatiche, era previsto per l’inizio di quest’anno durante una visita di Kobler a Tripoli ma fu sventato all’ultimo momento. Secondo i servizi di sicurezza libici inoltre, continua ancora il giornale britannico, il fratello minore di Salman Abedi, Hashim, di 20 anni, «avrebbe svolto un ruolo significativo» nella preparazione dell’attentato. 

Polizia diffonde nuove foto del kamikaze  
La polizia di Manchester ha diffuso nuove immagini, prese da una telecamera di sorveglianza a circuito chiuso, di Salman Abedi nella notte in cui commise l’attacco. Il 22enne, figlio d’ex rifugiati libici legati a quella che fu l’opposizione islamica a Gheddafi, lunedì s’è fatto esplodere all’uscita del concerto di Ariana Grande uccidendo 22 persone (tra cui 7 bambini) e ferendone decine. 

Le fotografie mostrano il kamikaze con indosso scarpe da ginnastica, in jeans con giacca scura e berretto da baseball. Sulle sue spalle sono visibili le cinghie di un zaino. Il capo della polizia di Manchester, Ian Hopkins e Neil Basu, deputy assistant commissioner di Scotland Yard, hanno sollecitato chiunque avesse informazioni sui movimento di Abeli negli ultimi giorni prima della strage a contattare la polizia. 

Nessun commento