Tutti gli italiani uccisi dal terrorismo islamista e già dimenticati

Tutti gli italiani uccisi dal terrorismo islamico e già dimenticati (fotogallery)

Di Davide Ventola

Alla celebrazione del “Giorno della memoria per ricordare le vittime del terrorismo, interno e internazionale, e delle stragi” in Senato ha spiccato l’ingombrante assenza dei parenti delle vittime delle stragi del terrorismo islamico. Citati rapidamente nel discorso ufficiale del presidente Pietro Grasso, ma senza che nessuno dei parenti delle vittime abbia avuto possibilità di parola nell’aula di Palazzo Madama.

La lista delle vittime italiane del terrorismo islamico
Senza calcolare il pesante tributo offerto dai militari italiani caduti nelle missioni all’estero e l‘omicidio del contractor Fabrizio Quattrocchi, le vittime civili italiane, dall’11 settembre 2001 a oggi, sono state oltre 50. Il motivo per cui le vittime del terrorismo islamico siano così scomode è facilmente intuibile. Per onore di memoria, proviamo a ricordarle tutte, a cominciare dalle dodici vittime di passaporto italiano, che erano presenti nelle Torri gemelle la mattina dell’11 settembre di 16 anni fa. Una lista aggiornata fino all’ultima vittima, Fabrizia Di Lorenzo uccisa a Berlino pochi giorni prima di Natale nella strage compiuta dal tunisino Amis Amri.

11 settembre 2001 New York, attentato alle Torri gemelle

Palmina Delli Gatti, Gerard F. Rauzi, Dominick A. Pezzulo, John Talignani,
Gino Luigi Calvi, Elvira Granitto, Felicia Hamilton, Franco Lalama, Sean Gordon Corbett O’Neill, Angelo Amaranto, Lucia Crifasi, Anthony Luparello e John Frank Rizzo.

Una delle 12 vittime italiane delle Torri gemelle
Una delle 12 vittime italiane delle Torri gemelle
16 maggio 2003 – Casablanca, Marocco

Luciano Tadiotto, tecnico di Oleggio, nel Novarese

12 novembre 2003 – Nassiriyah, Iraq

Marco Beci, cooperante, e Stefano Rolla, regista

15 novembre 2003 – Istanbul, Turchia

Romano Yona, artigiano italo-turco

30 maggio 2004 – Al Khobar, Arabia Saudita

Antonio Amato, cuoco di Giugliano, in provincia di Napoli

26 agosto 2004 – Najaf, Iraq

Enzo Baldoni, giornalista e volontario

31 agosto 2004 – Bagdad, Iraq

Ayad Anwar Wali, imprenditore italo-iracheno

7 ottobre 2004 – Taba, Egitto

Le sorelle Jessica e Sabina Rinaudo, impiegate
di Dronero nel Cuneese

jessica-e-sabrina

16 dicembre 2004 – sulla strada tra Falluja e Ramadi, Iraq

Salvatore Santoro, volontario

23 luglio 2005 – Sharm el Sheik

Sebastiano e Giovanni Conti, Daniela Maiorana, Rita Privitera e le sorelle Paola e Daniela Bastianutti



7 luglio 2005 – Londra

Benedetta Ciaccia, 32enne romana, viene uccisa in uno degli attentati alla metropolitana di Londra

benedetta-ciaccia

10 agosto 2006 – Gerusalemme, Israele

Angelo Frammartino, volontario di Monterotondo

26 novembre 2008 – Mumbai, India

Antonio Di Lorenzo, uomo d’affari livornese

13 febbraio 2010 – Pune, India

Nadia Macerini, insegnante di yoga di Arezzo

nadia-macerini

15 aprile 2011 – Striscia di Gaza

Vittorio Arrigoni, attivista di Besana in Brianza

8 marzo 2012 – Nigeria

Franco Lamolinara, ingegnere edile di Gattinara nel Vercellese

9 marzo 2013 – Nigeria

Silvano Trevisan, ingegnere di San Stino di Livenza

Tunisi (Tunisia), 18 marzo 2015

Francesco Caldara, Orazio Conte, Antonella Sesino e Giuseppina Biella, morti insieme ad altri turisti stranieri nell’attentato al museo del Bardo

le-vittime-del-bardo

Dacca (Bangladesh), 28 settembre 2015

Il cooperante italiano Cesare Tavella è ucciso da militanti dell’Isis mentre fa jogging a Dacca

Parigi (Francia), 13 novembre 2015

Valeria Solesin, dottoranda all’università Sorbona, è uccisa nell’attentato contro il teatro Bataclan



Ouagadougou (Burkina Faso), 15 gennaio 2016

Michele Santomenna, 9 anni, figlio del proprietario del ristorante Cappuccino attaccato da terroristi di Al Qaeda



Sabrata (Libia), 3 marzo 2016

Salvatore Failla e Fausto Piano, tecnici della Bonatti, uccisi in una sparatoria da militanti dell’Isis

failla-e-piano

Bruxelles (Belgio), 22 marzo 2016

Patricia Rizzo, funzionaria europea, è uccisa nell’attacco alla metro Maelbeek


Dacca (Bangladesh), 1 luglio 2016

Adele Puglisi, Marco Tondat, Claudia Maria D’Antona, Nadia Benedetti, Vincenzo D’Allestro, Maria Rivoli, Cristian Rossi, Claudio Cappelli e Simona Monti. Vengono sgozzati o fatti a pezzi dai terroristi dell’Isis nell’assalto al ristorante Holey Artisan Bakery


Nizza (Francia), 15 luglio 2016

Tra le 86 vittime dell’attacco condotto con un camion che ha travolto la folla sulla Promenade des Anglaise ci sono gli italiani Mario Casati, Carla Gaveglio, Maria Grazia Ascoli, Gianna Muset, Angelo D’Agostino e Nicolas Leslie.



Berlino (Germania), 19 dicembre 2016

Fabrizia di Lorenzo, 31 anni, di Sulmona. Laureata a Bologna in Relazioni Internazionali, lavorava per un’azienda di trasporti.

FONTE:http://www.secoloditalia.it/2017/05/tutti-gli-italiani-uccisi-dal-terrorimo-islamico-gia-dimenticati-fotogallery/

Tutti gli italiani uccisi dal terrorismo islamista e già dimenticati Tutti gli italiani uccisi dal terrorismo islamista e già dimenticati Reviewed by Informazione Consapevole on maggio 10, 2017 Rating: 5

Nessun commento